Le scuole italiane sostengono l’istruzione nei paesi in via di sviluppo

I protagonisti del progetto pilota sono cinque istituti scolastici coinvolti nel progetto di cooperazione internazionale sul sostegno a distanza promosso da La Gabbianella onlus.

Cinque gruppi di studenti delle scuole superiori, coordinati da altrettante onlus operanti nei paesi più poveri del sud del mondo, per scegliere i destinatari di dieci borse di studio e diffondere la cultura del sostegno a distanza. Questo, in sintesi, il progetto “Sosteniamo e condividiamo il futuro”, promosso dal coordinamento La Gabbianella Onlus e sostenuto dall’otto per mille della Tavola Valdese.

 

Il progetto, avviato lo scorso gennaio e della durata di un anno, non solo informa e sensibilizza i ragazzi italiani su alcune situazioni critiche nei paesi nel sud del mondo, ma li coinvolge in prima persona in attività di volontariato e cooperazione, anche attraverso l’organizzazione di eventi per la raccolta fondi e la gestione trasparente degli aiuti.

 

Sosteniamo e condividiamo il futuro nasce per diffondere tra le nuove generazioni la cultura del sostegno a distanza come pratica di solidarietà responsabile e strumento di auto-sviluppo”, spiega Paola Gumina, presidente de La Gabbianella Onlus. “Tutti i ragazzi coinvolti nell’iniziativa”, prosegue Gumina, “si stanno dimostrando attenti a questi temi, impegnandosi al cento per cento con entusiasmo e passione”.

 

“Sosteniamo e condividiamo il futuro” coinvolge studenti di Roma (supportati da Asia Onlus e Mais Onlus – Roma) di Imola (supportati da Namastè Onore a Te Onlus – Bologna), di Tradate (VA) (supportati da Good Samaritan Onlus – Caronno Varesino) e di Mirano (VE) (supportati da Cesvitem Onlus – Mirano).

 

L’iniziativa è raccontata attraverso un blog dedicato sul sito www.lagabbianellaonlus.it.

 

La Gabbianella nasce a Roma nel 1997 per tutelare, promuovere e sviluppare la cultura del Sostegno a Distanza (SaD) quale pratica di solidarietà responsabile attraverso il coordinamento di una rete di associazioni che operano in diversi paesi di Europa, Asia, Africa e America Latina, promuovendo ovunque uno sviluppo endogeno e partecipato. Da diversi anni, in particolare,  la Gabbianella con il “Fondo di Solidarietà” sostiene nei Paesi in via di sviluppo la formazione di una nuova generazione che abbia coscienza dei propri diritti e conoscenza degli strumenti per progettare un autonomo livello di crescita adeguato al proprio Paese.

 

SEGUI IL BLOG DI PROGETTO