Sostegno a distanza: una solidarietà sempreverde
Redazione 28 maggio 2013 La Gabbianella in...forma

Sostegno a distanza: una solidarietà sempreverde

Reti-solidali-La-GabbianellaSull’ultimo numero del periodico “Reti Solidali – Approfondimenti ed Analisi“, il periodico dei Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio, Alessandra Emanuela Cascino firma un articolo dedicato al sostegno a distanza.

“È una forma di sostegno amata dai cittadini, nonostante la crisi, ma per farla crescere servirebbe più educazione e informazione. L’impegno della Gabbianella.”
Sostegno a distanza: una solidarietà sempreverde [in formato pdf]

L’articolo, oltre ai dati sulle associazioni e sui beneficiari, propone anche l’intervista a Paola Gumina, presidente de La Gabbianella – Coordinamento per il sostegno a distanza.

Sostegno-a-distanza-solidarieta-sempreverdeDomanda e risposta finale

Cos’è importante per lo sviluppo del SaD?
“Bisogna educare la gente al sostegno a distanza. Attraverso i nostri delegati/referenti che si trovano nei Paesi in cui operiamo, il cittadino/sostenitore può sapere come sono stati impiegati i soldi donati, nella massima trasparenza. Trovo che questo sia un forte incentivo a donare in Italia. La Gabbianella, con le sue associazioni, svolge un’attività di sensibilizzazione e promozione del SaD con molte iniziative, soprattutto nelle scuole, scegliendo come temi principali le problematiche dell’educazione alla mondialità, alla solidarietà, alla pace e alla legalità. A queste iniziative si affiancano poi l’accoglienza di stranieri in Italia, la creazione di case famiglia per giovani in difficoltà, le attività di sostegno all’infanzia nei campi nomadi, i centri di accoglienza e assistenza a donne vittime di tratta e loro reinserimento”.