Sostegno a distanza: educare allo sviluppo, sviluppare l’educazione
Redazione 18 luglio 2013 La Gabbianella in...forma

Sostegno a distanza: educare allo sviluppo, sviluppare l’educazione

sostegno a distanzaVogliamo dare voce alle associazioni de La Gabbianella che si occupano di sostegno a distanza con una serie di brevi interviste telefoniche con i responsabili. A curarle è Paola Simonetti, giornalista freelance e conduttrice radiofonica, che da molti anni si occupa delle diverse sfaccettature della comunicazione sociale.

Cesaltina, 22 anni, mozambicana, seconda di cinque fratelli si sta per laureare in Chimica all’Università Pedagogica di Maputo. La sua storia è emblematica di alcuni dei successi ottenuti dal Cesvitem (Centro Sviluppo Terzo Mondo) grazie al sostegno a distanza e ai progetti di educazione allo sviluppo in Mozambico, Perù e in molti altri paesi del mondo. Giovanni Costantini, responsabile della comunicazione dell’organizzazione, spiega il filo rosso e lo spirito che anima tutti i loro progetti.

“La parola chiave che guida il nostro impegno è autosviluppo, ovvero mettere i popoli del Sud del mondo nelle condizioni di essere protagonisti del loro sviluppo, cercando di eliminare ogni forma di dipendenza…”

Ascolta l’audio dell’intervista a Giovanni Costantini

[ca_audio url_mp3=”http://www.lagabbianellaonlus.it/wp-content/uploads/2013/07/SaD-Cesvitem.mp3″ url_ogg=”OGGURL”
css_class=”codeart-google-mp3-player”
autoplay=”false” download=”false” html5=”false”]

Per approfondire:

sostegno a distanza Cesvitem