Oggi serata speciale per il fondo di solidarietà “Sosteniamo il futuro”
Redazione 30 maggio 2013 La Gabbianella in...forma

Oggi serata speciale per il fondo di solidarietà “Sosteniamo il futuro”

ladonnadelmareOggi, giovedì 30 maggio, al Teatro Eliseo di Roma, serata speciale a favore del fondo di solidarietà “Sosteniamo il futuro“. Alle ore 21 la compagnia Teatro Studio Jankowski presenta “La donna del mare” di Ibsen. Il costo dei biglietti è di 12,00 euro per la balconata e 18,00 euro per la platea.
Informazioni al numero 06 483381

Il fondo di solidarietà “Sosteniamo il futuro” è un progetto innovativo, complementare al Sostegno a Distanza, che permette ai beneficiari – giovani e donne – meritevoli per capacità ed impegno di proseguire il percorso che li renderà “protagonisti” del futuro nel proprio Paese.

Per non abbandonare i beneficiari del sostegno a distanza al raggiungimento della maggiore età, per offrire l’opportunità ai ragazzi meritevoli di proseguire il proprio percorso formativo ed essere artefici dello sviluppo della propria comunità, La Gabbianella, che coordina una rete di oltre 40 associazioni attive in più di 80 Paesi, ha istituito un fondo di solidarietà, destinato a tutte le organizzazione aderenti al coordinamento, grazie al quale l’ente proponente può:

  • accompagnare fino al raggiungimento della piena autonomia quei ragazzi/e che dimostrino di avere buone capacità e talento, affinché possano crescere professionalmente e far crescere la comunità in cui vivono, innescando un circolo virtuoso nel proprio Paese
  •  sostenere momentaneamente le associazioni che perdono sostenitori per garantire ai progetti SaD la continuità che è propria di questa forma di solidarietà.

Il progetto “Sosteniamo il Futuro” prevede l’erogazione, per giovani e donne, di:

  • borse di studio per coloro che intendano proseguire il proprio percorso di istruzione, con studi superiori e universitari
  • contributi economici che permettano la partecipazione a corsi di formazione professionale
  • piccoli crediti per avviare una attività lavorativa che possa renderli autonomi.

FondoHPLa Gabbianella, inoltre, intende svolgere una vasta ed efficace opera di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini del nostro Paese, affinché comprendano e facciano propria la reale cultura del SaD quale strumento di solidarietà responsabile e mezzo per diventare cittadini attivi, informati, consapevoli di quanto accade nel resto del mondo, di quanto le nostre azioni possano avere ripercussioni in contesti apparentemente lontani, di come sia possibile agire coerentemente alle proprie idee.

OBIETTIVI GENERALI

  • promuovere uno sviluppo endogeno e partecipato, permettendo la formazione di una nuova generazione nei Paesi in via di sviluppo (PVS) che abbia coscienza dei propri diritti e conoscenza degli strumenti per progettare un autonomo livello di crescita adeguato al proprio Paese
  • potenziare, nei Paesi dei beneficiari, il know-how, che rappresenta la base di un reale sviluppo umano
  • garantire il diritto allo studio
  • promuovere e diffondere la cultura del sostegno a distanza in Italia, quale strumento di educazione alla mondialità e ai diritti umani.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • dare l’opportunità a giovani meritevoli di sfruttare le proprie capacità – proseguendo il proprio iter di istruzione e formazione – e metterle a servizio della Comunità in cui vivono
  • rafforzare le competenze professionali delle risorse umane presenti nei PVS
  • offrire la possibilità a giovani e donne di avere i mezzi per avviare un’attività lavorativa che li renda soggetti attivi, attori della propria crescita e non beneficiari passivi di un aiuto
  • garantire continuità economica ai progetti SaD
  • richiamare l’attenzione e favorire la conoscenza, in Italia, della situazione sociale, economica e politica dei PVS.

DESTINATARI DIRETTI

  • ragazzi/e dei PVS che vivono in situazioni economiche, familiari e sociali tali che non gli consentano di proseguire gli studi superiori/universitari
  • giovani e donne che hanno bisogno di una formazione professionale per poter intraprendere un’attività lavorativa che permetta loro di divenire autosufficienti
  • giovani e donne che necessitano di aiuti economici per l’acquisto di strumenti, materiali e per il reperimento di ogni tipo di risorsa necessaria ad avviare un’attività lavorativa
  • tutti i beneficiari di progetti SaD i cui sostenitori interrompono il sussidio economico (che dovrebbe essere costante e continuativo nel tempo) e che possono beneficiare del fondo in attesa che l’associazione trovi altri sostenitori.

DESTINATARI INDIRETTI

  • le famiglie e le comunità in cui si trovano i beneficiari diretti del progetto
  • i cittadini e gli studenti che in Italia vengono coinvolti nelle attività di sensibilizzazione
  • le associazioni che aderiscono al progetto.

A fine 2012 La Gabbianella ha sostenuto 80 giovani in Africa, Asia e America Latina con borse di studio e piccoli crediti.

La solidarietà spesso ha la memoria corta… Sono passati più di tre anni dal terremoto di Haiti ma Djoulie vive ancora in tendopoli e vuole continuare a studiare. Tilfo Pedro, Egilio Stefan e Jerson Cesar, terminate le scuole superiori, hanno scelto di iscriversi al corso professionale di scienze bancarie per cambiare le sorti del Mozambico, tra i Paesi più poveri del mondo. Mutuma, 20 anni, orfano, è una delle vittime dell’epidemia Aids che ha colpito il Kenya: studia per diventare medico e aiutare altri giovani sieropositivi.
Cheihk, senegalese, nonostante la disabilità motoria, si è già laureato in medicina e, dopo la specializzazione, progetta di dirigere un laboratorio di analisi biologica. Nel Kerala (India), Sanithamol, Jincy, Amala, tre ragazze con situazioni familiari tragiche, studiano con determinazione per diventare infermiere. Prossy, 22 anni sempre vissuti in guerra, è convinta che il futuro in Uganda sia l’educazione e ha scelto di frequentare il corso di laurea in Development studies…
Sono alcune storie di giovani impegnati a cambiare il futuro del proprio Paese.

fondoTest