Oggi al GRS l’alluvione in India e la mozione contro l’acquisto degli F35
Redazione 24 giugno 2013 La Gabbianella in...forma

Oggi al GRS l’alluvione in India e la mozione contro l’acquisto degli F35

banner_orangeStrumenti di lavoro: dai media gli aggiornamenti su Terzo settore, politiche sociali e cooperazione.

Tra le notizie dell’edizione di oggi del Giornale Radio Sociale la drammatica situazione nella regione dello Uttarakhand, nel nord dell’India.

Ascolta l’edizione del 24 giugno 2013

Le notizie in evidenza
ECONOMIA – Meno armi più welfare
Comincia oggi alla Camera la discussione sulla mozione che chiede di ripensare la partecipazione italiana all’acquisto degli F-35. Contemporaneamente in piazza Montecitorio è organizzato un sit-in con diverse associazioni per chiedere a tutti i parlamentari di non dar seguito a una “scelta sbagliata e dannosa”. Ci sarà anche Francesco Vignarca, portavoce Rete Disarmo.

INTERNAZIONALE – Cielo nemico
Resta drammatica la situazione nella regione dello Uttarakhand, nel nord dell’India, dove le forti piogge degli ultimi giorni hanno causato frane e crolli. Il numero delle vittime, 600 quelle per ora ufficiali, è ancora incerto, poiché ci sono molti dispersi e persone da mettere in salvo. A complicare la situazione, anche i numerosi episodi di sciacallaggio.

CULTURA – Tutto sulla Testa
Il Museo del Risorgimento di Palazzo Moriggia a Milano ospita fino al 30 giugno un omaggio alle donne dei Paesi del Sud del mondo che lottano ogni giorno per garantire il diritto al cibo. Il ricavato della mostra andrà al programma umanitario Purchase for progress, volto a sostenere i piccoli coltivatori.

Il sommario di oggi

  • Meno armi più welfare
  • Al collasso
  • Goletta verde in cerca di ecomostri
  • Cielo nemico
  • Tutto sulla Testa
  • Less is More

INDIA: ALLUVIONI, SALE A 5MILA VITTIME BILANCIO DELLE VITTIME
AUTORITA’, SI TEMONO 8 MILA MORTI PER ARRIVO NUOVE PRECIPITAZIONI

Nuova Delhi, 24 giu. (Adnkronos/Xinhua) – E’ di almeno 5mila morti il bilancio delle vittime delle inondazioni seguite alle piogge
monsoniche anticipate abbattutesi nello Stato settentrionale indiano di Uttarakhand. Nel riferirlo ai media locali, il ministro indiano
della Protezione civile, Yashpal Arya, ha precisato che molti dei corpi sono stati rinvenuti nella valle di Kedarnath.

Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa indiana Pti, i soccorritori sono ora impegnati in una vera e propria corsa contro il
tempo per raggiungere le 19mila persone rimaste ancora intrappolate in tre delle aree piu’ devastate di Uttarakhand. Se queste persone non verranno tratte in salvo prima dell’imminente ondata di forti precipitazioni prevista dal centro metereologico, hanno riferito le autorita’, “il bilancio delle vittime potrebbe salire a 8mila”.

 


Vedi anche
Vita.it, Ore cruciali per la battaglia sugli F-35