La scelta di Samir: 40 anni di Cini attraverso la vita del suo fondatore
Centro Archivio 11 dicembre 2013 Le news e gli eventi delle nostre associazioni

La scelta di Samir: 40 anni di Cini attraverso la vita del suo fondatore

La-scelta-di-SamirIn occasione dei 40 anni di CINI India, Valeria Benatti, membro del consiglio direttivo di Cini Italia, ha scritto un libro sulla storia di Samir Chaudhuri, fondatore e direttore del Child In Need Institute.

Può la scelta di vita di un uomo cambiare il destino di migliaia di persone? Quella di Samir Chaudhuri l’ha fatto. Medico indiano, nato e cresciuto in Birmania, e poi migrato in India, ha scelto sin dalla specializzazione in pediatria di mettersi dalla parte dei più poveri per combattere la malnutrizione infantile e migliorare le condizioni di vita delle persone più vulnerabili del suo paese: le donne e i bambini.

Attraverso la sua storia si ripercorrono i quarant’anni di CINI – Child in Need Institute, l’organizzazione che ha fondato nel 1974 e tuttora guida per servire comunità indiane marginali. Una vita, quella di Samir e di Cini, vissuta intensamente e spesa talmente bene da far pensare a qualcosa di miracoloso. Perchè i miracoli esistono, così come le persone straordinarie, ed è un privilegio incrociarle, poterle ascoltare, e magari imparare qualcosa dal loro percorso luminoso ed esemplare. La vita e la morte, il denaro e il potere, gli ideali e la spiritualità, l’amore e la solidarietà: questi i temi affrontati dal dottor Chaudhuri, rivoluzionario pacifico e silenzioso nel libro-intervista che l’Associazione CINI Italia, nata nel 1992 a Verona per sostenere le attività del Child in Need Institute (CINI), ha deciso di dedicargli, in occasione dei 40 anni dell’istituzione e la cui stesura è stata affidata a Valeria Benatti, giornalista e appartenente al Consiglio Direttivo di CINI Italia, che così lo introduce:

La vita di Samir Chaudhuri è stata ed è una vita straordinaria, e per questo ve la voglio raccontare.
E’ un uomo che si considera ricco, anche se non possiede proprio nulla. Ha maturato un sano distacco dalle cose materiali. Ogni giorno conta le grazie che gli sono capitate, e che continuano a capitargli. Ha vissuto intensamente, si è messo in gioco, ha sempre cercato e rischiato, per sfruttare la sua vita al massimo e magari segnare positivamente quella degli altri.
Se ora ha deciso di ripensare alla sua esistenza e raccontarla, senza ombre od omissioni, è perché spera che possa servire alla sua causa. Non ha mai amato essere al centro dell’attenzione, è un uomo schivo e silenzioso, ma è arrivato il momento di lasciare una testimonianza e qualche parola di riflessione su quel che ha vissuto.

Il libro è in vendita sul sito dell’associazione al costo di 10 euro più 2 euro per le spese di spedizione.

Per approfondire: