Good Samaritan: sfilata di moda con abiti Wawoto Kacel
Centro Archivio 13 giugno 2013 Le news e gli eventi delle nostre associazioni

Good Samaritan: sfilata di moda con abiti Wawoto Kacel

sfilata-di-modaL’associazione Good Samaritan, che aderisce al Coordinamento per il sostegno a distanza,  segnala una serata speciale, una sfilata di moda con tessuti esclusivi provenienti dal Nord Uganda.

Domenica prossima 16 giugno alle ore 21.00 presso il Teatro S. Giovanni Bosco di Busto Arsizio (via Bergamo 21, Varese) in occasione della festa di fine anno scolastico della scuola di sartoria di Busto Arsizio, le studentesse hanno organizzato una sfilata di moda e vestiranno abiti realizzati con le stoffe della cooperativa ugandese Wawoto Kacel.
Verrà allestito anche un banchetto con tutti i prodotti artigianali realizzati dalla cooperativa.
L’ingresso è gratuito, ma solo su invito: i biglietti vanno richiesti alla scuola.

Perché e quando è nata la cooperativa “Camminiamo insieme” (Wawoto Kacel Cooperative)
Nel 1997 a Gulu, Nord Uganda, un piccolo gruppo di donne sieropositive, ormai incapaci di continuare il tradizionale e pesante lavoro nei campi, ha deciso di mettere insieme le poche risorse disponibili al fine di avviare piccole attività economiche alternative, per garantire la sussistenza propria e della famiglia.
Con l’aiuto dei Comboni Samaritans of Gulu, insieme al continuativo supporto economico e organizzativo dell’associazione italiana Good Samaritan onlus e soprattutto alla loro tenace caparbietà, queste persone semplici, malate ma non piegate di fronte al dramma dell’Aids, hanno aperto poco alla volta una nuova strada, individuando nuove forme di lavoro: ricamo a punto croce per i biglietti augurali, lavori artigianali basati sull’utilizzo di perline e materiali naturali locali (semi, tessuti ecc). Nel distretto di Gulu, l’area da cui proviene la maggior parte dei lavoratori, la percentuale di diffusione dell’Aids ha raggiunto, durante i ventidue anni di guerra, tassi ben al di sopra della media nazionale.
Blog-sartoriaPer queste persone il gruppo di lavoro si è rivelato da subito una risorsa preziosa e si è esteso anche ad altre categorie vulnerabili (disabili, persone malate di malattie croniche e sfollati), coinvolgendo anche alcuni uomini. I buoni risultati ottenuti, sia in termini economici sia di impatto positivo sui malati, hanno sollecitato i Comboni Samaritans of Gulu a formalizzare nel 2004 l’esistenza di questo gruppo costituendo la Wawoto Kacel Cooperative Society (Cooperativa “Camminiamo Insieme”).

Per approfondire:

welcome