Giornata mondiale contro il lavoro minorile. L’appello dell’Ilo
Redazione 11 giugno 2013 La Gabbianella in...forma

Giornata mondiale contro il lavoro minorile. L’appello dell’Ilo

lavoro-minorileLAVORO: ILO, 215 MLN MINORI OCCUPATI, DOMANI GIORNATA CONTRO SFRUTTAMENTO
115 MILIONI IMPIEGATI IN LAVORO PERICOLOSI

Roma, 11 giugno 2013 (Adnkronos/Labitalia) – Il numero totale di minori lavoratori a livello mondiale è di 215 milioni. Di questi, 115 milioni svolgono lavori considerati pericolosi, incluse le forme peggiori di lavoro minorile. I dati sono stati resi noti dall’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo), in occasione della Giornata mondiale contro il lavoro minorile, dedicata al tema del lavoro domestico, che si celebra domani, 12 giugno. Secondo l’Ilo, “il lavoro domestico dei minori è un fenomeno largamente diffuso e in costante aumento: almeno 15,5 milioni di bambini, perlopiù femmine, sono vittime di questa forma nascosta di sfruttamento che comporta spesso anche abusi, rischi per la salute e violenze”.

In occasione della Giornata mondiale contro il lavoro minorile, l’Ilo “rivolge un appello alla comunità internazionale per avviare riforme della normativa e delle politiche dirette all’eliminazione del lavoro domestico minorile e a stabilire condizioni di lavoro dignitose e protezione adeguata per i giovani e le giovani lavoratrici di questo settore che abbiano raggiunto l’età minima di ammissione al lavoro”.

L’Ilo chiede anche di “avviare le procedure di ratifica della Convenzione 189 sul lavoro dignitoso per i lavoratori e le lavoratrici domestiche, e assicurarne l’applicazione insieme alle convenzioni dell’Ilo sul lavoro minorile (numero 182 sulle peggiori forme di lavoro minorile e 138 sull’età minima)”. L’Organizzazione internazionale del lavoro auspica anche di “prendere misure adeguate per rafforzare il movimento globale contro il lavoro minorile e costruire le capacità delle organizzazioni sindacali del settore domestico per affrontare il problema del lavoro minorile”.