Festa della Repubblica che ripudia la guerra: Pietro Barbieri al GRS
Redazione 3 giugno 2013 La Gabbianella in...forma

Festa della Repubblica che ripudia la guerra: Pietro Barbieri al GRS

banner_orangeStrumenti di lavoro: dai media gli aggiornamenti sul Terzo settore e la cooperazione internazionale.

Ieri a Roma si è svolta la “Festa della Repubblica che ripudia la Guerra” e “un 2 giugno dei cittadini” è il sogno di Pietro Barbieri, portavoce del Forum nazionale del Terzo settore, al microfono di Stefano Milani del Giornale Radio Sociale.

Tra le notizie internazionali la situazione in Turchia.  Continuano ad Istanbul e Ankara gli scontri a seguito della protesta contro il premier Erdogan. Amnesty International denuncia i metodi disumani della polizia: manifestanti tenuti nei blindati per 12 ore senza acqua, cibo e senza servizi igienici; lacrimogeni lanciati anche all’ingresso degli ospedali; l’arresto di persone ferite, bisognose di cure.

Ascolta la puntata del 3 giugno maggio 2013

Le notizie del sommario

  • Un 2 giugno dei cittadini
  • Il Trovavolontariato diventa regionale
  • Nonostante la crisi
  • Rivolta turca
  • Percorsi sostenibili

 


ANSA-FOCUS/ 2 GIUGNO: L’ALTRA FESTA DEI PACIFISTI CON BOLDRINI
Roma, 2 giugno 2013 – Il presidente della Camera che dopo la parata militare incontra i pacifisti […] è l’altro 2 giugno festeggiato oggi in Italia.

“Dove sono le telecamere, dove sono i media?”: Laura Boldrini, reduce dai festeggiamenti ufficiali con la sfilata ai Fori Imperiali, ha incontrato i pacifisti e ha denunciato la scarsa attenzione nei confronti di chi ha voluto celebrare in modo diverso la Festa della Repubblica, senza divise militari ma armati solo dei “valori fondamentali del pacifismo, del volontariato e della solidarieta’”. L’inedita iniziativa della terza carica dello Stato è stata accolta con soddisfazione dalle associazioni antimilitariste e dalle organizzazioni del servizio civile, che hanno fatto presente le difficoltà che vive il Servizio civile nazionale, che si e’ visto ridurre drasticamente i fondi. Boldrini ha ascoltato e ha ribadito che “il volontariato è impegno sociale, è un valore costituzionale” e che “il servizio civile, l’impegno per gli altri non sono scelte da anime belle, ma rispecchiano i valori della nostra Costituzione, sono un dovere”. […]

2 GIUGNO: BOLDRINI, PERCHE’ CON PACIFISTI NESSUNA TV?

(ANSA) – ROMA, 2 GIU – ”Dove sono le telecamere, dove sono i media? Perché sono sempre affascinati da modelli negativi e
violenti e non sono qui a cogliere i valori fondamentali del pacifismo, del volontariato e della solidarietà?”. Con queste
parole Laura Boldrini ha espresso la sua protesta durante un incontro con alcune associazioni nel Centro salesiano in via
Marsala.
Reduce stamane dalla sfilata dei Fori Imperiali, il presidente della Camera ha aggiunto: ”Questa scelta dei media è autolesionistica e negativa. Il volontariato è impegno sociale, è un valore costituzionale e quello che voi fate – ha concluso rivolta ai giovani presenti – dovrebbe andare in televisione ogni giorno”.