Ecpat: è italiano il record di turisti sessuali nel mondo

Ecpat: è italiano il record di turisti sessuali nel mondo

Internazionale-070613Da Internazionale

Turisti per sesso

L’Italia detiene il record del maggior numero di turisti sessuali nel mondo. Secondo il rapporto presentato da un’organizzazione che combatte la prostituzione minorile, la End child prostitution, pornography and trafficking (Ecpat), sono circa 80mila gli italiani che vanno all’estero ogni anno per fare sesso a pagamento, anche con minori, soprattutto in Africa e America Latina.

L’organizzazione sottolinea che a ricorrere al turismo sessuale sono soprattutto uomini giovani, tra i 25 e i 35 anni.

Una tendenza allarmante. “Questa tendenza è molto allarmante”, spiega Marco Scarpati, presidente della sezione italiana dell’organizzazione. “Queste persone non sono pedofili. I pedofili abituali sono il 5 per cento, la maggioranza invece dei turisti sessuali è composta da persone che vanno all’estero per provare un’esperienza trasgressiva”, spiega Scarpati. L’organizzazione, che lavora in 73 paesi, ha stimato che nel mondo ogni anno ci sono un milione di turisti sessuali che rivolgono le loro attenzioni a minori tra i 12 e 14 anni, e a volte anche più piccoli. I turisti che si rivolgono alla prostituzione minorile sono un terzo del totale.

Le mete dei turisti sessuali. Secondo Ecpat, scrive il Daily Telegraph, le mete preferite dai turisti sessuali italiani sono il Kenya, Santo Domingo, la Colombia e il Brasile. Il turismo sessuale e la pornografia sono spesso gestiti da reti criminali internazionali e quindi l’unico modo per combatterli è quello di coordinare le attività della polizia a livello internazionale. Dopo l’Italia i turisti sessuali vengono da Germania, Giappone, Francia, Stati Uniti, Regno Unito e recentemente anche Cina.

Per approfondire