Marco Orlando 13 marzo 2015 Sosteniamo e condividiamo il futuro

Compagni di viaggio: Cesvitem Onlus

Cesvitem logo.aiJorge è un ragazzo che vive a Trujillo, una città di oltre 900.000 abitanti nel Nord del Perù. Ultimo di sei fratelli, non ha mai mostrato particolare interesse nello studio, tuttavia, grazie all’insistenza della madre e ad una borsa di studio arrivata da Mirano, un piccolo comune in provincia di Venezia, lo scorso dicembre si è laureato in Economia aziendale.

Jorge è solo uno dei tanti ragazzi sostenuti a distanza grazie a Cesvitem Onlus, l’organizzazione che dal 1987 si impegna, attraverso progetti di sostegno a distanza (SaD) e progetti di solidarietà e cooperazione, nella promozione dei processi di autosviluppo dei popoli del Sud del mondo, al fine di colmare progressivamente il divario tra il Nord e il Sud del pianeta.

“Devo ancora scegliere in quale settore mettermi alla prova, ma mi sento pronto a cogliere la sfida” rivela Jorge, “grazie al Cesvitem e ai padrini che in questi anni mi hanno sostenuto dall’Italia, adesso ho mano tutte le carte giuste”. 

Un centro informatico in Perù. Un acquedotto e un centro per ragazzi di strada in Kenya. Tre biblioteche scolastiche, una radio, pozzi e un centro comunitario in Mozambico. Sono questi i progetti che il Cesvitem sta attualmente promuovendo. Sette progetti per il Sud del mondo, sette idee per promuovere i diritti fondamentali di ogni persona, dall’istruzione all’acqua, dall’alimentazione alla salute.

L’adesione del Cesvitem Onlus al progetto “Sosteniamo e condividiamo il futuro” è stata immediata e l’impegno con il quale stanno portando avanti lo stesso testimonia la bontà della scelta effettuata.

Quanto prima vi aggiorneremo anche dal gruppo di Mirano!

#sosteniamoilfuturo