Come porre fine alla fame in Africa
Redazione 28 giugno 2013 La Gabbianella in...forma

Come porre fine alla fame in Africa

HLM-END-HUNGER-2013-enStrumenti di lavoro

Dal sito della Cooperazione internazionale allo sviluppo

Lotta alla fame

Prende il via domani, 29 giugno, presso la sede dell’Unione africana ad Addis Abeba, in Etiopia, la conferenza ad alto livello “Verso il Rinascimento africano: partnership rinnovata per un approccio unificato per porre fine alla fame in Africa“.

L’evento, che si concluderà il prossimo primo luglio, è promosso congiuntamente dall’Unione africana, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) e l’Istituto Lula del Brasile. Alla conferenza parteciperanno i leader africani e internazionali e le principali parti interessate nel settore della sicurezza alimentare, che discuteranno al fine di stabilire una partnership rinnovata per porre fine alla fame nel continente africano.

Nel corso dell’incontro verranno individuati una serie di principi, politiche e strategie che saranno inseriti nel Comprehensive Africa Agriculture Development Programme (Caadp), con l’obiettivo di sconfiggere la fame entro il 2025. Alla conferenza interverranno il presidente dell’Unione Africana e primo ministro dell’Etiopia, Hailemariam Desalegn, il presidente della Commissione dell’Unione africana, Nkosazana Dlamini Zuma, il sottosegretario generale e segretario esecutivo della Commissione economica per l’Africa (Eca) delle Nazioni Unite, Carlos Lopes, il direttore generale della Fao, José Graziano da Silva, e l’ex presidente brasiliano, nonché presidente dell’istituto omonimo, Luiz Inacio Lula da Silva.

L’incontro vedrà la partecipazione di capi di stato e di governo e di ministri dell’Agricoltura dei paesi membri dell’Unione africana, insieme a rappresentanti di organizzazioni internazionali, altri partner, il settore privato e le organizzazioni della società civile che si occupano di porre fine alla fame in Africa. L’obiettivo principale della partnership è quello di proseguire nell’impegno dei leader africani e internazionali in materia di politiche e programmi decisivi per eliminare la fame. L’incontro sarà anche un’occasione per incoraggiare i paesi africani, i loro governi e la società civile a prendere esempio dalle esperienze di successo di altri paesi.