Città europee in lizza per diventare “Capitale del volontariato”
Redazione 9 ottobre 2013 La Gabbianella in...forma

Città europee in lizza per diventare “Capitale del volontariato”

CevStrumenti di lavoro: dalle agenzie di stampa gli aggiornamenti su Terzo settore e non profit.

Città europee in lizza per diventare “Capitale del volontariato”

Tra le favorite Barcellona (Spagna), Rennes (Francia) e Guimaraes (Portogallo). La proclamazione il 5 dicembre 2013. A Sarajevo la Conferenza del Cev. Nominato il consiglio direttivo. Alberto Cuomo rappresenta l’Italia

Redattore sociale, 8 ottobre 2013

SARAJEVO – Si è tenuta lo scorso weekend, a Sarajevo in Bosnia Erzegovina, la Conferenza di Cev (Centro europeo per il volontariato), rete internazionale composta da più di 80 enti di supporto al volontariato che lavorano per lo scambio di pratiche ed informazioni, la sensibilizzazione sulle politiche europee e la promozione di temi quali volontariato, cittadinanza e solidarietà.
In apertura della conferenza, l’assemblea generale di Cev ha votato per il rinnovo del consiglio direttivo, conclusosi con l’elezione di 5 nuovi componenti (che vanno a sommarsi ai 6 già in carica) provenienti da Francia, Irlanda, Italia, Portogallo e Romania. Tra loro figura Alberto Cuomo, che nel “board” di Cev rappresenta l’Italia – insieme al vicepresidente Renzo Razzano del Csv Spes – e CSVnet, il Coordinamento nazionale dei Centri di servizio per il volontariato.

Nei due giorni di conferenza i lavori si sono poi concentrati sul tema principale: la promozione del volontariato transfrontaliero nell’ambito dell’Anno Europeo per i Cittadini e la valenza del volontariato come opportunità per incrementare la “employability”, soprattutto per i giovani, e quindi come risorsa per uscire dalla crisi economica e sociale.

A Sarajevo, inoltre, sono state annunciate le città candidate al concorso per diventare la “Capitale europea del Volontariato” tra le quali spiccano Barcellona (Spagna), Rennes (Francia) e Guimaraes (Portogallo).
Il concorso, quest’anno alla sua prima edizione, avrà un vincitore il prossimo 5 dicembre, Giornata internazionale del volontariato, in cui sarà premiata la città che meglio avrà dimostrato di sostenere buone prassi nella collaborazione con i Centri di volontariato territoriali, nel coinvolgimento delle organizzazioni di volontariato nei servizi offerti alle comunità locali e nell’attuazione delle raccomandazioni politiche contenute nel documento Pave (Agenda politica per il volontariato in Europa), frutto del lavoro svolto nel corso del 2011 Anno europeo del volontariato. Info: www.csvnet.it