Brevi dall’Africa: Zimbabwe, Tanzania, Sierra Leone, Uganda
Redazione 7 agosto 2013 La Gabbianella in...forma

Brevi dall’Africa: Zimbabwe, Tanzania, Sierra Leone, Uganda

Strumenti di lavoro: dalle agenzie di stampa gli aggiornamenti sulla situazione internazionale.

Da Misna le notizie brevi dall’Africa: Zimbabwe, Tanzania, Sierra Leone, Uganda

ZIMBABWE – Un membro della Commissione elettorale nazionale si è dimesso dall’organismo che domenica ha dichiarato la vittoria del presidente uscente Robert Mugabe e del suo partito Zanu-Pf, alle elezioni del 31 luglio. Geoff Feltoe, professore di diritto, è il secondo esponente della Commissione che rassegna le dimissioni in pochi giorni. Prima di lui, Mkhululi Nyathi aveva preso la medesima decisione denunciando una “mancanza di integrità” nell’intero processo elettorale.

TANZANIA – I giornalisti della Tanzania si trovano a far fronte ad un numero di minacce crescenti e attacchi, da cui non vengono tutelati. A denunciare un peggioramento delle condizioni della libertà di stampa nel paese è il comitato per la protezione dei giornalisti (Cpj). Da settembre scorso ad oggi – scrive il Cpj in un rapporto diffuso oggi – nel paese si sono registrati 10 attacchi ai danni di giornalisti.

SIERRA LEONE – Un tribunale di Freetown ha emesso un ordine di cattura nei confronti di Ibrahim Bah, considerato uno dei principali trafficanti di armi e diamanti, nel sanguinoso conflitto civile durato 11 anni. Sulla sorte dell’accusato tuttavia aleggiano diversi misteri. Un tribunale ne avrebbe sancito l’espulsione dal paese ma il suo paese natale, il Senegal, nega di averlo preso in consegna.

UGANDA – Quasi 50.000 civili congolesi sono fuggiti attraversando il confine con l’Uganda, dopo l’attacco al villaggio di Kamango, nel Nord Kivu, Repubblica Democratica del Congo da parte dei ribelli delle Forze Alleate Democratiche (Allied Democratic Forces, ADF). La Croce Rossa ugandese ha registrato almeno 37.037 bambini in fuga, molti dei quali, avendo perso i contatti con i familiari, si trovano completamente soli.