Brasile, tra i paesi più disuguali al mondo
Redazione 2 maggio 2013 La Gabbianella in...forma

Brasile, tra i paesi più disuguali al mondo

Brasile_sostegno-a-distanzaProprio stamane il sito della Cooperazione italiana allo sviluppo ha pubblicato una nota sull’America latina, definendola la regione più disuguale al mondo per reddito pro capite. Un quadro ribadito da Hernando Gómez, assessore del Programma dell’Onu per lo sviluppo (Unpd), che ha presentato a Panamá un rapporto globale in cui emerge che la regione conta più multimilionari di altre zone del mondo. In base ai dati dell’Undp, i paesi più disuguali per reddito sono Honduras, Bolivia, Colombia, Brasile e Cile.

Le Fotonews pubblicate oggi sul sito dell’associazione A,B,C, Solidarietà e Pace riflettono sullo stesso tema. Le immagini provengono da Parintins, in Amazzonia.

Ecco una didascalia: il reddito pro-capite in Brasile è molto alto, circa 11.600 dollari l’anno (nel 2003 era di 3.000), ma il problema è che si tratta di una media tra chi guadagna moltissimo e chi guadagna pochissimo. Nel sud-ovest la ricchezza è alta, nel nord-est e in Amazzonia lo è la povertà.
Guarda le fotonews

A, B, C, solidarietà e pace si occupa di progetti di sviluppo nei Paesi europei ed extra europei che hanno bisogno d’aiuto, sostegno a distanza, educazione allo sviluppo, alla pace e all’intercultura.

L’associazione lavora in Brasile a Jardim e Guia Lopes da Laguna (nel Mato Grosso do Sul); a Parintins e nell’area indigena di Barreirinha (in Amazzonia); nella Guinea Bissau (in molti villaggi della regione Oio e nell’isola di Bubaque); ad Haiti (a Port-au-Prince); in molte città della Serbia e della Republika Srpska (parte serba della Bosnia).