Arca D’Oro: anche quest’anno spazio speciale per i bambini

Arca D’Oro: anche quest’anno spazio speciale per i bambini

L’associazione I Sant’Innocenti comunica che sabato 4 giugno 2016, in piazza Prampolini a Reggio Emilia, si svolgerà la trentaquattresima edizione della manifestazione ARCA D’ORO.
Appuntamento ormai consolidato che coincide con la conclusione dell’anno scolastico, anche quest’anno l’Arca d’Oro avrà uno spazio privilegiato per l’animazione dedicata ai bambini: nella mattinata infatti vi saranno diversi giochi ed attività per bambini e la gimcana in bicicletta a cura dell’associazione Tuttinbici.
L’animazione continuerà con lo spettacolo di burattini Fagiolino e il principe rospo organizzato ed animato da Isabelle Roth, della Casa dei Burattini di Otello Sarzi.
Nel primo pomeriggio si svolgerà la tradizionale gara canora per bambini, che vedrà alternarsi sul palco cori di scuole, associazioni e gruppi di quartiere, tra i quali: la scuola primaria Matilde di Canossa, la scuola secondaria Aosta, la scuola primaria Marco Polo, la scuola dell’infanzia Miro, la scuola primaria I. Calvino, l’associazione Abaco del Mondo, il coro di Santa Cecilia e tanti altre realtà e scuole che, via a via, si stanno aggiungendo.
Durante il pomeriggio sono previsti interventi a carattere culturale e sociale, con interventi di autorità cittadine e della società civile.
Sarà presentato anche il concorso che si è svolto durante l’anno scolastico nelle scuole della provincia di Reggio Emilia.
Nel pomeriggio, in piazza, si svolgerà un incontro – dibattito promosso dall’associazione Pane Pace Lavoro (PPL).
La serata si concluderà con uno spettacolo musicale e con la successiva estrazione dei biglietti vincenti della lotteria dell’Arca d’Oro.
Durante tutta la giornata saranno presenti in piazza gli stand delle realtà che collaborano e sostengono il lavoro dell’associazione I Sant’Innocenti (ISI), tra cui il centro culturale One Way, l’associazione La Bottega del Natale, la casa editrice Officina delle 11, l’associazione Tonalestate, la stessa scuola dell’infanzia Miro, i giovani dei The Others e The Great Company e tanti altri.

La locandina